Su Italia 1 torna Ugly Betty, Dal 2 luglio la seconda serie

5 06 2008

Riparte su Italia 1 la seconda serie di Ugly Betty, il telefilm “cult” che racconta le avventure della “bruttina” Betty Suarez, assistente di una rivista di moda newyorchese, interpretata dall’attrice latino-americana America Ferrera. Tra le novità dei nuovi episodi, anche la partecipazione come guest star di Lindsay Lohan. Il telefilm nella scorsa stagione ha ha incollato davanti alla tv più di 3 milioni e mezzo di telespettatori.

Le vicissitudini di Betty, scelta dal magnate dell’editoria Bradford Meade (Alan Dale) per diventare l’assistente del figlio Daniel (Eric Mabius) presso la rivista “supertrend” Mode, sono state trasmesse in ben 70 paesi. Il successo del film, prodotto in Colombia e immesso sul mercato nel 1999 in America del Sud, è dovuto, come spiegano i critici, “al ribaltamento degli stereotipi classici del genere, prediligendo le risate alle lacrime e basandosi su dialoghi arguti ed intelligenti”. Nonostante l’ispirazione originaria avesse presupposti prettamente umoristici, la versione seriale americana si è proposta di esplorare anche le pieghe più intime del personaggio dove la determinazione di Betty, comunque vada, ha avuto il sopravvento riuscendo fin da subito a conquistare il pubblico.

La storia della ragazza intelligente, vivace e onesta con un look retrò anni Settanta-Ottanta, tornerà dunque ad entusiasmare e a divertire anche il pubblico italiano per tutta l’estate.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: